Finanziamento uniforme
delle cure ambulatoriali e stazionarie

Finanziamento uniforme
delle cure ambulatoriali e stazionarie

EFAS, il finanziamento uniforme delle cure ambulatoriali e stazionarie, contribuisce a frenare l’aumento dei costi della salute e rafforza le cure integrate dei pazienti. Per saperne di più, guardate il nostro video. Qui trovate anche il comunicato stampa sul lancio del video.

«Con EFAS i modelli di cure integrate diventeranno ancora più interessanti perché consentiranno di trasferire integralmente agli assicurati i risparmi ottenuti grazie al miglioramento della qualità delle cure. Da un lato aumenterà la domanda di reti di medici e di modelli assicurativi innovativi, dall’altro verrà incentivata la concorrenza sui prezzi e sulla qualità nei modelli assicurativi integrati..»

Pius Zängerle
direttore di curafutura

«Gli incentivi negativi che risultano dal finanziamento non uniforme delle cure ambulatoriali e stazionarie impediscono di conseguire risparmi. EFAS promuove lo spostamento delle cure dal settore stazionario a quello ambulatoriale, meno oneroso, ed evita che tale spostamento vada a carico degli assicurati.»

Babette Sigg
presidente del Forum svizzero dei consumatori («Schweizerisches Konsumentenforum kf»)

«EFAS non si limita a spostare i costi, ma affronta alla radice il problema del finanziamento differenziato delle prestazioni rimborsate dall’assicurazione di base. EFAS elimina un importante incentivo negativo e crea le premesse per migliorare l’efficienza e la qualità del sistema sanitario.»

Ernst Niemack
direttore dell’Associazione svizzera delle aziende farmaceutiche in Svizzera (vips)

«Il finanziamento non uniforme delle cure ambulatoriali e stazionarie impedisce di pensare in termini di catene di cura. EFAS dà un impulso alle cure integrate facilitando il coordinamento tra tutti gli attori coinvolti (fornitori di prestazioni, pazienti, assicurati). La qualità e i risultati migliorano, in particolare per il gruppo di pazienti che sarà predominante in futuro, ossia quello dei pazienti anziani malati cronici e polimorbidi.»

Dr. Peter Berchtold
presidente del Forum svizzero delle cure integrate (fmc)

«La decisione sul tipo di cure (ambulatoriali o stazionarie) va presa in base a criteri medici e in funzione del paziente e non dovrebbe essere influenzata da incentivi finanziari negativi. EFAS fornisce un contributo in questo senso»

Dr. Josef E. Brandenberg
presidente dell’Associazione svizzera che raggruppa 21 organizzazioni specialistiche praticanti la chirurgia (FMCH)

«Il finanziamento uniforme permette di contenere l’aumento dei premi che risulta dallo spostamento delle prestazioni dal settore stazionario a quello ambulatoriale.»

Dr. Jürg Schlup
presidente della FMH

«Il finanziamento uniforme permette di fornire ai pazienti le cure migliori sul piano qualitativo, e nel contempo crea incentivi per un impiego efficiente dei mezzi.»

Dr. René Buholzer
direttore di interpharma

«Il finanziamento uniforme delle cure ambulatoriali e stazionarie elimina gli incentivi negativi e rafforza le cure integrate.»

Fabian Vaucher
presidente di pharmaSuisse, Società svizzera di farmacia

«Ambulatoriale prima di stazionario è un principio economicamente sensato, ma senza EFAS risulterebbe insostenibile per gli assicurati. Il finanziamento uniforme garantisce il contenimento dei costi nel sistema sanitario. Pertanto, è una misura coerente.»

Damian Müller
presidente Forum Gesundheit Schweiz, consigliere agli Stati LU

«Il finanziamento uniforme è nell’interesse dei pazienti e degli assicurati perché consente di frenare l’aumento dei premi che risulta dallo spostamento di prestazioni dal settore stazionario a quello ambulatoriale. Grazie a EFAS tutti potrebbero approfittare allo stesso modo dei contributi cantonali, a prescindere che vengano curati in regime ambulatoriale o stazionario.»

Barbara Züst
direttrice dell’Organizzazione svizzera dei pazienti (OSP)

«L’attuale disparità nel finanziamento delle prestazioni rappresenta un disincentivo finanziario. Finché un intervento o un trattamento in regime ambulatoriale costa il 45 % in più di un intervento equivalente sotto il profilo medico realizzato in regime stazionario, per i pazienti non c’è un vero incentivo a optare per il regime ambulatoriale, più conveniente dal punto di vista della verità dei costi. Con EFAS questo disincentivo viene eliminato.»

Doris Fischer-Taeschler
vicepresidente GELIKO Conferenza nazionale svizzera delle leghe per la salute

«Servono riforme sistematiche e non una politica del rattoppo. Abbiamo bisogno di un sistema nel quale il tipo di trattamento da erogare viene scelto in base ai bisogni del paziente. EFAS elimina gli attuali incentivi negativi e crea maggiore efficienza e qualità senza che siano necessarie misure di razionalizzazione che penalizzano i pazienti.»

Prof. Robert Leu
presidente Bündnis Freiheitliches Gesundheitswesen

«Per i medici operanti in cliniche private e ospedali è importante che con l’introduzione di EFAS si possano negoziare compensi forfettari per gli interventi ambulatoriali, analogamente a quelli fissati per gli interventi in regime stazionario. Questo permette di evitare gli attuali incentivi negativi e di contenere i costi. Il finanziamento differenziato delle prestazioni ambulatoriali e stazionarie genera inutili costi amministrativi. Con EFAS, per i trattamenti stazionari si dovrà emettere un’unica fattura e presentare un’unica domanda di garanzia di assunzione dei costi, con conseguente riduzione dei costi amministrativi.»

Dr. Claude Müller
presidente dell’Associazione svizzera dei medici operanti in cliniche private e ospedali (SBV-ASMI)

«Il finanziamento uniforme è fondamentale per conseguire l’obiettivo “ambulatoriale prima di stazionario” e ridurre i costi della salute in modo efficace a lungo termine. EFAS favorisce il coordinamento delle cure nei modelli alternativi “medico di famiglia”. Gli assicurati potranno beneficiare in modo più diretto dei risparmi sotto forma di una riduzione dei premi senza dover rinunciare a cure mediche di alta qualità.»

Christoph Lüssi
Segretario di medswiss.net, l’Associazione svizzera delle reti di medici

Noi tutti sosteniamo EFAS. Non esitate a contattarci in caso di domande: